Home page
  Perchè una
   banca degli occhi?
  Come funziona?
  Cos'è il trapianto
   della cornea?
  Finalità
  Operatività
  Lo staff
  Gli Amici della
   Banca degli Occhi
  I Lions
  FAQ
  Rassegna stampa
  Articoli scientifici
  Links
  Manifestazioni

 Cos'è il trapianto della cornea?


La cornea
La cornea è un tessuto avascolare specializzato nella rifrazione e trasmissione della luce. E' una sottile membrana trasparente che si trova nella parte più anteriore del globo oculare, davanti alla pupilla. E' la prima lente dell'occhio, la più esterna. Su di essa si appoggiano le lenti a contatto.

Se paragoniamo l'occhio ad una telecamera, la cornea, insieme al cristallino ed ai liquidi oculari, ne costituisce l'obiettivo.

La cornea, quando viene colpita da malattie congenite, traumi, infezioni, degenerazioni, può perdere la normale trasparenza diventando opaca e deformata. In questi casi la funzione visiva si riduce anche fino alla cecità completa.


Il trapianto di cornea

Il trapianto di cornea, detto anche cheratoplastica perforante, è un intervento di microchirurgia oculare che consiste nel sostituire a tutto spessore una porzione di cornea
malata con una sana prelevata da un donatore. Un intervento similare è il trapianto superficiale, più o meno profondo, mediante il quale si sostituisce però solo lo strato anteriore (cheratoplastica lamellare)

La percentuale di successo del trapianto supera il 90% per le patologie più comuni. Questo grazie alle attuali tecniche operatorie, al controllo di qualità sulle cornee prelevate e alla peculiarità della cornea che essendo un tessuto avascolare e' meno soggetto ai fenomeni di rigetto rispetto ad altri organi trapiantabili.

Può essere usata l'anestesia generale o locale e potrebbe essere necessario passare una notte o due in ospedale. Ci sarà bisogno di qualcuno che guidi il paziente a casa, e sarà necessario che egli rimanga a riposo per diversi giorni.

L'intera procedura è fatta sotto un microscopio. Un strumento con taglierina, chiamato trephine, viene usato per rimuovere il centro della cornea malata. Un "bottone" di misura simile viene tagliato dalla cornea del donatore. Questo tessuto del donatore viene poi cucito in luogo con suture di nailon estremamente perfette.

Alla conclusione della procedura, una benda e una protezione vengono applicate per proteggere l'occhio.

La maggior parte delle persone avvertono piccoli dolori e disagi a seguito della chirurgia. I tempi di recupero variano a seconda degli individui e dal tipo di lavoro che svolgono.